Francesco Spaggiari, Finalmente Terra! – Il Quorum
Musica

Francesco Spaggiari, Finalmente Terra!

Milit’esente, auto-munito, motomontato (emoto-caduto): musicante per tradizione artigianale. Edonista

Milit’esente, auto-munito, motomontato (emoto-caduto): musicante per tradizione artigianale. Edonista.

Meticcio romano-romagnolo, Francesco Spaggiari, è un cantautore distratto; nato pigro e settimino, l’otto/sette/settantasette, appena dopo la mezzanotte di un poker di sette mancato.

Inizia lo studio del pianoforte all’età di sei anni, per dedicarsi poi alla percussione sgrammaticata e autodidatta di qualsivoglia chitarra: dalle forme classiche della musica da camera (e da spiaggia) alle incursioni notturne delle osterie acustiche, fino alle distorsioni elettriche dei sottoscala e delle assemblee studentesche.

A 27 anni, dopo intermittenti indecisioni e lunghi periodi di silenzio – abbandonate le velleità universitarie – comincia lo studio della voce e del canto moderno con Gabriella Aiello e Raffaella Misiti; intraprendendo una prima carriera live in alcune formazioni rock-blues del panorama romano (tra cui, il duo acustico “Classe/Settantasette” assieme alla chitarrista Annalisa Baldi).

Riceve, quindi, diversi riconoscimenti di pubblico e di critica grazie al suo irriverente “RIEDICOLA TOUR, riedicolizza la distribuzione” facendosi notare tra i principali protagonisti della scena off di SANREMO 2011.

Nell’aprile 2013, ospite del Club Tenco, partecipa a “Il Tenco Ascolta” – un appuntamento nel quale l’organismo più accreditato del Paese in tema di canzone d’autore invita ad esibirsi dal vivo i nuovi cantautori ritenuti più interessanti – e nel corso del quale, Spaggiari, presenta in anteprima il brano che chiude il nuovo disco, “Finalmente terra”.

Questo, e molto altro, è Francesco; musicante, polistrumentista e genio dei fornelli…

Di Seguito un suo brano tra quelli più riusciti; e non saprei dire quale sia il più bello tra i tanti meravigliosi di questo autore, perché trovarne uno in particolare tra le perle di Spaggiari è davvero difficile, e chissà che questo articolo non lo leggano “PRIMA LE DONNE E I BAMBINI” (da HOTEL BALIMA).

 Quindi auguro a tutti prima o poi di esclamare: “FINALMENTE TERRA!”

Luca Ferri

IL VIDEO