Musica

Banksy è Robert Del Naja dei Massive Attack?

Banksy è Robert Del Naja dei Massive Attack? Dietro l’anonimato del celebre street artist, sembrerebbe esserci una crew di artisti guidata proprio dal musicista britannico. La tesi enigmatica è stata proposta dal giornalista Craig Williams e pubblicata dal Daily Mail.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE Tutto sulla mostra Banksy a Roma

LA TESI – Secondo Williams, dietro Banksy ci sarebbe Del Naja o un gruppo di artisti guidato dal musicista. Ecco i punti che delineano il presunto collegamento:

– Aprile 2003: un lavoro di Banksy appare a Melbourne, dove i Massive Attack hanno suonato un mese prima.

– Il 1° maggio del 2010 a San Francisco sono comparsi sei murales di Banksy, i Massive Attack si sono esibiti in città il 25 e il 27 aprile.

– La settimana successiva ai fatti di San Francisco, si è verificata la stessa cosa a Toronto.

– Da Toronto, il tour si è spostato verso Boston e di nuovo un’altra opera di Banksy.

– Stessa storia durante il tour negli Stati Uniti dei Massive Attack del 2006.

– Nel 2008 a New Orleans compaiono 14 stencils di Banksy, in occasione del terzo anniversario dell’uragano Katrina. Del Naja ha composto la colonna sonora del documentario “Trouble the Water” di New Orleans, proprio nello stesso periodo.

– L’artista ha scritto la prefazione del libro “3D and the Art of Massive Attack” dello scorso anno.

– Del Naja è stato uno street artist molto apprezzato a Bristol, luogo dove sarebbe nato Banksy.

Scopriremo mai chi si cela dietro l’identità di Banksy? E perché siamo letteralmente ossessionati dall’attribuire un volto allo street artist? Non bastano le sue opere?

(Foto: Rosa Paolicelli)

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e raccogliere dati statistici sulla navigazione del sito. Continuando ad utilizzare questo sito web acconsenti ad utilizzare i cookie. Maggiori Informazioni | Accetto