NEWS Scienza

Quante possibilità abbiamo di comunicare con un alieno?

Ricevere segnali da civiltà extraterrestri potrebbe richiedere molto tempo. Quasi un’infinità! Ce lo dice un recente studio condotto in Cina.

Secondo le previsioni più ottimistiche, l’uomo dovrebbe sopravvivere almeno 300mila anni prima di poter entrare in contatto con una civiltà aliena, mentre secondo quelle più pessimistiche si parla di 50 milioni di anni.

La ricerca è stata svolta, attraverso analisi statistiche molto sofisticate, dall’Università Normale di Pechino e pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica The Astrophysical Journal.

In particolare sono stati considerati due aspetti ritenuti fondamentali: 1) la probabilità che la vita possa svilupparsi su pianeti simili alla Terra, evolvendo poi in una civiltà intelligente in grado di comunicare con noi, 2) e la probabilità che questa civiltà possa svilupparsi in contemporanea con l’esistenza umana.

In tal caso considerando le varie casistiche, i fattori e le combinazioni possibili sono molteplici, ad esempio: 1) potrebbe già esistere una civiltà intelligente aliena, ma noi non possiamo raggiungere loro e loro non possono raggiungere noi. 2) Una civiltà aliena potrebbe essere già esistita miliardi di anni fa, potrebbe essere giunta sulla Terra ma l’uomo ancora non esisteva ed ora questa civiltà è estinta. 3) Oppure, altra ipotesi, potrebbe svilupparsi in futuro una civiltà aliena in grado di comunicare con noi, ma è l’uomo che potrebbe già essersi estinto…

Proprio per queste ragioni, gli autori dello studio cinese hanno preso in considerazione una moltitudine di fattori possibili per le due variabili fondamentali. E da quanto emerso a livello statistico nella ipotesi più ottimistica vi sarebbe una probabilità di vita intelligente su altri pianeti pari allo 0,1% e potrebbero svilupparsi circa 42mila forme di vita in grado di comunicare con noi. Perché si possa comunicare (o ricevere un semplice messaggio) con una civiltà extraterrestre, gli esseri umani dovrebbero però sopravvivere e non estinguersi per almeno 300mila anni.

Nell’ipotesi più pessimistica però questo dato sale addirittura a 50 milioni di anni, con una probabilità di evoluzione di forme di vita intelligente aliene dello 0,001%.

Insomma le probabilità di poter incontrare un E.T. sono davvero molto remote, e statisticamente quasi impossibili.