La Londra di Amy Winehouse – Il Quorum
Musica Travel & Food

La Londra di Amy Winehouse

Una delle Capitali più belle e interessanti del mondo è certamente LONDRA, una città che offre tantissimi stimoli, ed è sempre stata all’avanguardia per mode, tendenze e musica. La città dove anche Amy Winehouse ha lasciato il segno

Una delle Capitali più belle e interessanti del mondo è certamente Londra, una città che offre tantissimi stimoli, ed è sempre stata all’avanguardia per mode, tendenze e musica.

La città dove anche Amy Winehouse ha lasciato il segno, con la propria voce graffiante e unica.

Per i fan o semplicemente per coloro che recandosi a Londra fossero interessati a conoscere i luoghi dove la cantante rock-soul era solita passare il tempo e cantare, abbiamo tracciato un itinerario che vi invitiamo a seguire.

Nata nella periferia londinese di Enfield, Middlesex, in una famiglia di origine ebraica, Amy trascorse la gioventù nel quartiere di Southgate.

amy-statua-2Grazie al successo mondiale ottenuto con la canzone “Back to Black”, acquistò la sua prima casa a Cadmen Square al civico 30, casa battuta all’asta per 2 milioni di sterline dopo la sua scomparsa, e meta attuale per i fan di tutto il mondo.

Quindi vi sono i locali-pub dove l’artista amava recarsi e dove iniziò la luminosa carriera. Sempre nel quartiere di Cadmen il Dublin Castle Pub: dove sono nate star del calibro di Blur e Oasis. Ogni sera si alternano sul palco diverse band tra pinte di birra che scorrono a fiumi come nella migliore tradizione inglese.

Vi è poi l’Hawley Arms Pub, altro locale dove si esibiscono promettenti artisti del panorama underground.

Amy vi suonò fin dai primi momenti della sua carriera e ha continuato a frequentarlo nei momenti del successo, così come era di casa alloJazz After Dark. Un locale di Soho, dove si può ascoltare ogni giorno dell’ottima musica live jazz e funky.

Proseguendo l’itinerario a Staples Market, dal 2014 è collocata una statua di Amy Winehouse realizzata dallo scultore Scott Eaton, meta di pellegrinaggio da parte dei turisti… e tutta la città presenta colorati murales e raffigurazioni della cantante in diversi scorci.

amy-statua-1

A distanza di anni dalla scomparsa della cantante, Londra sembra non aver dimenticato il talento della timida ragazza di Enfield, Middlesex e la presenza di Amy è ancora viva e palpabile semplicemente passeggiando per la città.

In Foto: Le sculture di Scott Eaton