Come Michelangelo progettò la Cappella Sistina – Il Quorum
Arte

Come Michelangelo progettò la Cappella Sistina

Ritrovata una pergamena con la bozza preparatoria della volta

In occasione del 450° anniversario dalla morte di uno degli artisti più famosi e completi della storia italiana e mondiale, una piacevole scoperta rallegra questa data.

La notizia è stata riportata dal Wall Street Journal: Adriano Marinazzo, ricercatore italiano del Muscarelle Museum of Art presso il College of William & Mary, in Virginia, avrebbe scoperto il primo disegno realizzato dall’artista per i dipinti della Cappella Sistina.

Sul fondo di una pergamena recante un poema satirico su Pistoia, proveniente dall’archivio di Casa Buonarroti a Firenze, è stato infatti trovato un disegno geometrico di triangoli e archi, che ad oggi parrebbe essere a tutti gli effetti l’unica bozza preparatoria rimasta della celebre volta decorata, capolavoro di Michelangelo.

Secondo lo studioso la bozza è databile alla primavera del 1508, poco dopo che Michelangelo accettò l’importante commissione in seguito alla riappacificazione con Papa Giulio II.

Cinzia Colantoni