Eventi

“L’Anima dei Luoghi”, mostra fotografica

Una mostra fotografica tra psiche e realtà

Si terrà presso il clubbino e il Jazz Club le Mele a San Nicola Arcella dal 27 Luglio al 10 Agosto la mostra fotografica “L’Anima dei Luoghi”, di Massimo Lanzaro.
“La psiche è l’insieme dei nostri ricordi, emozioni, pensieri, desideri e aspettative. Mi piace raccontarla per immagini, disegni e narrazioni che evocano immagini. Personalmente ho tentato con la fotografia di raccontare dei luoghi che mi sono molto cari: una fascia di territorio dell’Alto Tirreno Cosentino in Calabria, nota anche come “La Riviera dei Cedri””.
Saranno esposte:
Grotta del Romito
(Papasidero)

Personale e studiosi dell’Università di Firenze al lavoro. L’importantissima scoperta del graffito raffigurante due bovidi, avvenuta nel 1961 in territorio di Papasidero, ha gettato una straordinaria luce sulle vicende preistoriche della Calabria settentrionale, dimostrando che essa era abitata da almeno 20.000 anni fa.

Tramonto
(Aieta)

Il toponimo è di origine greca: “Aieta” deriva probabilmente da aetòs, «aquila», per la sua posizione alle pendici dei monti. Il borgo, le cui note di colore dominanti sono il bianco delle facciate e il rosso dei tetti, si stringe intorno al suo edificio più prezioso, il Palazzo Ducale eretto nel XVI sec., uno dei pochi esempi dello stile rinascimentale applicato all’edilizia civile in Calabria. P.S. occhio alla MU.VI.DA.!

Paio
(S. Nicola Arcella)

Lord Francis Marion Crawford, scrittore statunitense, si innamorò della baia di San Nicola Arcella mentre sulla sua piccola barca accompagnato dalla moglie e da un marinaio, si spingeva nell’esplorazione delle coste del sud Italia. Soleva soggiornare nella torre saracena dove traeva ispirazione per i suoi racconti alcuni ambientati proprio nel piccolo centro calabrese.

Bicchieri
(Maierà)

Le suggestive viuzze del centro storico di Maierà presentano diverse opere d’arte moderna, curate da differenti artisti a testimoniare il passato che si incontra con la modernità. Vi si trova il “Museo del Peperoncino” che presenta varietà di tale spezia provenienti da ogni parte del mondo ed oggetti legati al cosiddetto “oro rosso”.

Doccia
(Tortora)

La psiche è l’insieme dei nostri ricordi, emozioni, pensieri, desideri e aspettative. Piace raccontarla per immagini, disegni e narrazioni che evocano immagini. A taluni piace anche tentare con la fotografia…

Messaggi in bottiglia
(Praia a Mare)

Foto scattata durante una interessante mostra al Museo Comunale di Praia a Mare. Curiosità: nel 2015 Praia si aggiudica la Bandiera Verde delle Spiagge, l’autorevole riconoscimento europeo assegnato dalla La Foundation for Environmental Education (acronimo FEE; fondazione per l’educazione ambientale).

Murales
(Diamante)

L’idea dei “Murales” è dovuta al pittore Nani Razzetti, milanese, ma diamantese di adozione, il quale propose al sindaco del tempo, Ing. Evasio Pascale, il progetto di rivitalizzare il centro storico. L’Operazione Murales, iniziata nel 1981, portò a Diamante, dall’Italia e dall’Estero, ottantatre pittori, che nel mese di giugno iniziarono a dipingere i muri del centro storico, ormai diventati delle grandi tele, facendo rinascere nella gente che vi abita il gusto della conservazione del proprio passato, per un’idea viva, che proietti nel futuro.

Lungomare
(Diamante)

La posizione geografica, i suoi circa otto km. di spiaggia dalle variegate combinazioni di sabbia e di colore, nonché il mare cristallino ed i fondali sempre diversi ne fanno una delle mete turistiche della Calabria.

Posta al centro della Riviera dei Cedri, Diamante possiede una delle due uniche isole della Calabria, l’isola di Cirella, un piccolo isolotto dalla forma suggestiva e dalla flora selvaggia dove i fondali sono splendidi e regna la Posidonia argentata.

Volto
(Pizzo Calabro)

È famosa per la produzione del tartufo e per la qualità gelatiera in generale, tant’è che Pizzo è definita come “città del gelato”. Vicina al centro storico invece, la chiesetta di Piedigrotta rinnova il fascino unico e mai altezzoso della cultura popolare. Le statue sono assolutamente da vedere.

Tramonto a Castrocucco

Castrocucco si trova su una piccola collina a ridosso della cosiddetta piana di Castrocucco, l’unica pianura del territorio comunale marateota. Questa pianura è attraversata dal fiume Noce, che sfocia nel Golfo di Policastro.

MASSIMO LANZARO

Massimo Lanzaro è un medico, psichiatra, scrittore e psicoterapeuta che attualmente svolge l’attività professionale a Napoli e a Roma. E’ consulente del Centro Regionale per la prevenzione delle psicosi di Reggio Emilia. Ha pubblicato due volumi, numerosi articoli scientifici su riviste nazionali e internazionali, sul quotidiano online “IL QUORUM” ed è collaboratore del BLOG ufficiale di Gabriele La Porta (già direttore di RAI 2 e RAI Notte).

Tra i suoi interessi ha sviluppato un particolare tropismo per l’approccio Junghiano alle immagini e se il mezzo fotografico gli consente di approfondirne gli aspetti terapeutici, a volte semplicemente serve a cogliere la bellezza delle piccole cose che ci circondano. Questa è la sua quarta mostra personale, la seconda in Italia (ha esposto a Londra e Lincoln, UK).