“Empire of Light”, l’album di debutto di Ylium – Il Quorum
Musica

“Empire of Light”, l’album di debutto di Ylium

Un mix di elettronica, sperimentazione e musica d’avanguardia

Proviene dal panorama garage/indie rock il progetto musicale di Alessandro Cavazzana (chitarre, keyboards, drum machines, computer programming) e Marco Rodella (batteria, percussioni), gli Ylium, che debuttano con l’album Empire Of Light, uscito per Seahorse Recordings.

Dalla voglia di sperimentare nuove vedute musicali oltre i semplici strumenti e dal sempre più crescente interesse di Alessandro Cavazzana per l’elettronica IDM, gli Ylium, iniziano a programmare e settare computers e drum machines fino a proporli in sala prove. Chitarre, basso e batteria non vengono lasciati da parte ma entrano in perfetta sintonia con i nuovi suoni proposti dal duo.

Il risultato è tutto contenuto in Empire Of Light: un mix di rock sperimentale, elettronica e un accenno d’avanguardia. Il background musicale a cui si rifà la band è sostanzialmente quello inglese e tedesco dei giorni nostri, ma c’è spazio anche per richiami alla new wave, al krautrock anni ’70 in stile Can, a Miles Davis e ad alcuni compositori minimalisti contemporanei come Steve Reich.

Empire of Light è stato registrato prevalentemente a Treviso, nello studio di Davide Dall’Acqua. Due brani, Skeptical e A Bit Bad, sono stati invece registrati nel 2012 presso il Sincro Studio di Adria da Giordano Sandalo – ingegnere del suono con un’esperienza lavorativa pluridecennale – grazie al primo premio ottenuto ad un contest per band emergenti a cui parteciparono nel luglio del 2011 con il loro precedente progetto musicale.

Il primo singolo estratto è “Your Life In Unique Meaning” (il titolo è lo scioglimento dell’acronimo Y.L.I.U.M.) e, come afferma Alessandro Cavazzana, nasce dal tentativo di ri-arrangiare un vecchio pezzo di un gruppo precedente. La mia intenzione iniziale era di scrivere una specie di contrappunto strumentale per chitarre, drum-machines e strumenti a fiato, e quindi di usarlo per progetti personali. Una volta fatto sentire il nuovo pezzo in sala prove, però, Marco e Giulio ne rimasero molto incuriositi e vollero iniziare a lavorarci su tutti insieme. Ci vollero parecchi mesi per metterlo a punto, ma dopo un lavoro di quasi un anno, nel maggio del 2013, “Your Life in Unique Meaning” era pronto”.

IL VIDEO