Musica

Bozze di un sincero presente, frammenti, pause, click…

Si intitola Bozze di un sincero presente l’ultimo disco di Tommaso Caronna, produttore e tecnico del suono che con sapiente maestria compone un’opera che è una fredda riflessione sull’amore e sul tempo. Un’opera scandita da frammenti, pause, click… che scarnificano il suono per raccontare “l’universo di un uomo egoista”.

“Non più avessi idoli che non fossi io”, scrive Tommaso inframmezzando Omnisphere e Korg M1 con piglio preciso, con tagli che sono vuoti dell’anima incolmabili… oppure da colmare con ulteriori pause… con frammenti di suono che squarciano la realtà.

tommaso_caronna_copertina300

“Un album al limite della violenza”, che pone l’ascoltatore di fronte ad una composizione “difficile”, lontana da tutti gli  stereotipi del music business; che indaga i vuoti desolanti dell’anima e scava dentro di noi.

C’è un vuoto che non riesco più non posso più…”

In un mondo che viaggia veloce, dove tutto scorre fugace sulla superficie delle cose lasciando poca traccia di sé – Tommaso Caronna propone un’opera che è ricerca; dialogo costante con la parte più profonda di sé… una traccia indelebile che vuole segnare, restare… incidere per sempre.

Credits
Scritto e cantato da Tommaso Caronna
Etichetta: Music In Trip
Distribuzione: The state51 Conspiracy
Ufficio Stampa: SONYCA
Data di uscita: 6 Maggio 2016