Cinema ENTERTAINMENT

Anarchia – La Notte del Giudizio

Il sequel del film di James DeMonaco

Nel 2013, il paese ha risposto positivamente al concetto provocatorio che una notte l’anno, qualsiasi crimine diventa legale. Il pubblico ha così trasformato il film “La Notte del Giudizio” (The Purge) in una sorprendente hit dell’estate, con un esordio al primo posto, ed uno stupefacente incasso pari a 34,1 milioni di dollari nel week-end di uscita ai box office statunitensi.

Di fronte al successo del film ed alle reazioni che ha provocato, James DeMonaco (sceneggiatore / regista de “La Notte del Giudizio”, ed autore de “Il Negoziatore” (The Negotiator), e “Assault on Precinct 13” è subito tornato a lavorare sull’universo esplosivo che ha creato ed ha prodotto un nuovo thriller che ci proietta in un futuro distopico.

Per chi avesse perso il primo film, l’idea è questa: il Governo americano, ora ri-progettato dai Nuovi Padri Fondatori d’America (NFA), ha sancito lo Sfogo annuale di 12 ore per garantire che il tasso di criminalità rimanga sotto l’1 per cento per tutto il resto dell’anno. Con la sospensione dei servizi ospedalieri e di polizia, durante la notte la cittadinanza si autoregola senza dover incombere in punizioni o ritorsioni. Vige l’anarchia.

Questo nuovo capitolo (che appunto esce domani) segue le vicende di un improbabile gruppo di cinque persone che, nel corso della notte si spingono ai limiti per proteggere le loro vite, e si battono per sopravvivere ad una notte piena di decisioni impensabili.

(SPOILERS) TRAMA

La storia inizia con un uomo solitario e misterioso, Leo (FRANK GRILLO di Captain America: The Winter Soldier, Zero Dark Thirty), un sergente che ha subìto la perdita di un figlio avvenuta prima della fatidica notte. Armato fino ai denti per poter combattere fino all’alba, appare come un uomo ossessionato… come colui che cerca chiaramente vendetta contro i responsabili del suo grave lutto.

Eva (CARMEN EJOGO di American Life (Away We Go), e l’imminente Selma) è una madre single che cerca di sbarcare il lunario, e che vive ai margini della città. Abita con la figlia adolescente, Cali (ZOË SOUL di Prisoners, e Reed Between the Lines in TV), ma non può garantirle la sicurezza offerta dalla ricchezza. Quando vengono assalite da alcuni uomini mascherati per lo Sfogo nella propria casa dove cercano di nascondersi, Eva e Cali devono contare sull’aiuto di uno sconosciuto di nome Leo, che le salva da una morte certa.

Leo, al di là del proprio giudizio ed a scapito dei suoi piani di vendetta verso colui che ha offeso la sua famiglia, quando assiste al loro rapimento, non esita ad aprire il fuoco per proteggere Eva e Cali. Nel frattempo, una coppia sull’orlo della separazione, Shane (ZACH GILFORD di La Stirpe del Male (Devil’s Due), e Friday Night Lights per la TV) e Liz (KIELE SANCHEZ A Perfect Getaway – Una Perfetta via di Fuga, e la serie TV The Glades), sono vittime di una manomissione della propria auto, giusto all’inizio del film. Cercano quindi rifugio nell’auto blindata di Leo, e faranno squadra con questi altri tre estranei per sfuggire a coloro che cercano di esercitare il loro diritto alla purificazione, proprio dello Sfogo.

I nuovi alleati, mettendo in discussione tutto ciò che è stato loro impartito, vengono inseguiti per tutta la città in uno scenario di sopravvivenza dove vige la regola dell’ ‘uccidi o sarai ucciso’, che sta al confine tra vendetta e giustizia morale.

Massimo Lanzaro