Musica

Underground: Gabriel Mayers

Una voce unica unita ad un guitalele

Ascoltando per la prima volta Gabriel Mayers, si resta colpiti inesorabilmente dall’unicità della sua voce unita al suono del suo strumento. Sembra un ukulele, ma ha 6 corde. Quando gli si chiede l’origine, risponde che si tratta di un guitalele che usa per un paio di canzoni, ma suona anche la chitarra. Le straordinarie registrazioni di questo splendido autore sono state effettuate da Brett Paine Murphy alla stazione metro di Brooklyn.

Secondo Brett questa è una delle migliori stazioni per la riproduzione di suono acustico e ha un’eccellente prospettiva per le riprese. E ‘abbastanza stretta e forma quasi un tubo perfetto. Il suonorimbalza’ in modo eccellente. Dopo aver registrato Gabriel era così eccitato che voleva farlo di nuovo, allora ci siamo ritrovati a girare ancora una settimana più tardi. Quella sessione non è andata bene, ma siamo riusciti a completare due canzoni prima che un poliziotto ci interrompesse. Abbiamo cercato di fare i finti tonti, ma il poliziotto ci guardava come a dire: ‘Ma stiamo scherzando! Levatevi da qui prima che ci pensi io a farvi sloggiare!’.

Sono così felice di aver incontrato Gabriel e lui non solo mi ha mostrato questa grande stazione, ma mi ha, anche, presentato ad altri straordinari artisti”.

Una delle altre cose che Brett ama fare con i propri video è pasticciare con la correzione del colore, creando per ognuno un aspetto diverso. A suo dire, questo procedimento, rende più interessante il risultato finale, variando le registrazioni una dall’altra.

IL VIDEO