Travel & Food Wellness

Benessere: la dieta mima digiuno che allunga la vita

La dieta ideata dal ricercatore Valter Longo​ promette di allungare la vita e ridurre il rischio di sviluppare malattie croniche, quali: il cancro e l’Alzheimer, nonché benefici effetti su malattie degenerative; ecco in cosa consiste…

La dieta mima digiuno è una dieta messa a punto dal Professor Valter Longo – Professore di Biogerontologia e Direttore dell’Istituto sulla Longevità all’USC (University of Southern California), Davis School of Gerontology di Los Angeles e Direttore a distanza dell’Istituto di Oncologia e Longevità IFOM – dopo anni di studi e ricerche in laboratorio.

Secondo il ricercatore una dieta, a scadenza periodica, che preveda un regime di restrizione calorica, fa bene al corpo e soprattutto alle nostre cellule, consentendo conseguentemente di allungare la vita.

La dieta mima digiuno non è, dunque, una dieta che mira a far dimagrire, ma l’obiettivo è ottenere un reset del nostro organismo e una vera e propria rigenerazione cellulare, permettendo alle cellule “buone” di riprodursi e ripararsi e far sì che quelle “cattive” (ad esempio: le cellule tumorali) si autodistruggano; un effetto “preserva salute” che in un regime di basse calorie sembra avvenire nel nostro organismo.

Il Professor Valter Longo ha messo a punto la dieta mima digiuno (Fasting Mimicking Diet) dopo aver studiato per oltre 25 anni le persone affette dalla sindrome di Laron, una malattia genetica che provoca bassa statura e ritardi nello sviluppo a causa della poca produzione dell’ormone della crescita, ma chi ne è affetto ha anche una salute di ferro, senza contrarre mai malattie croniche o auto-degenerative: quali tumori o diabete.

Tra i sostenitori della dieta mima digiuno vi era anche Umberto Veronesi, che a riguardo aveva affermato: «La dieta mima digiuno abbassa i fattori di rischio associati all’invecchiamento, come ad esempio le malattie cardiovascolari, il diabete, l’obesità e il cancro. L’invecchiamento viene rallentato, assicurandoci dieci anni di vita in più».

Ma come funziona la dieta mima digiuno nello specifico?

La dieta, andrebbe praticata sotto stretto controllo medico, nelle persone sane con una scadenza regolare. Ogni tre o cinque mesi, e consiste in cinque giorni di regime alimentare che abbassa notevolmente il consumo di calorie e proteine, scalandolo man mano nei giorni della dieta. Per facilitare la ricerca e l’abbinamento degli alimenti necessari, il Professor Longo ha ideato un kit, al cui interno troviamo cinque zuppe liofilizzate, alcune bustine di tè, noci e uvetta e delle barrette ai cereali senza zucchero.

Lo schema della dieta mima digiuno

La dieta mima digiuno segue uno schema ben preciso: Il primo giorno, è prevista l’assunzione di circa 1000 calorie, divise tra 34% di carboidrati, 56% di grassi e 10% di proteine. Nei 4 giorni successivi, le calorie scendono a 750: 47% carboidrati, 44% grassi e 9% proteine.

Utilizziamo i cookie per personalizzare la tua esperienza utente e raccogliere dati statistici sulla navigazione del sito. Continuando ad utilizzare questo sito web acconsenti ad utilizzare i cookie. Maggiori Informazioni | Accetto